Regolamento borse di studio PDF Stampa E-mail

 

_________________________________________________

Comitato livornese per la promozione dei valori risorgimentali

 

Premi - studio per l’anno scolastico 2016/2017

progetto relativo al settore “Educazione, formazione”

REGOLAMENTO  

1.    Scopo

Lo scopo è quello di incentivare negli alunni delle scuole della provincia di Livorno, ed ovunque possibile, la ricerca delle ragioni che sono state alla base dei grandi mutamenti europei e che, dalle radici risorgimentali, hanno portato alla conquista della democrazia e alla promulgazione della nostra Costituzione repubblicana.

 

2.   Titolarità dei Premi:  sezioni partecipanti  e importi                               

a.   Ad ogni istituto sarà assegnato un premio di studio, il cui importo sarà attribuito dalla commissione giudicatrice, nominata dal Comitato, in base ai seguenti parametri: - la ricchezza del progetto e dei suoi contenuti;  -  la quantità delle sezioni partecipanti;  - il numero degli alunni e degli insegnanti coinvolti.

b.    Scuole primarie elementari,  5^ classi  

q  importo minimo, anche se partecipa  una sola sezione                             €       100

q  Importo massimo certo con possibilità di variazione*                              €        500

c     Scuole secondarie di 1° grado,  2^ e/o 3^ classi:

q  importo minimo certo, anche se partecipa  una sola sezione                    €       110

q  Importo massimo certo con possibilità di variazione*                              €        700

d.    Scuole secondarie di 2° grado, tutte le classi.

q  Importo minimo certo, anche se partecipa una sola sezione,                   €       120

q  Importo massimo certo con possibilità di variazione *                             €       900  

           *    le possibilità di variazione degli importi massimi saranno relative alla disponibilità economica

                  raggiunta dal Comitato al momento del ricevimento delle adesioni,  disponibilità dovuta sia al

                  finanziamento da parte del territorio che alla quantità delle scuole partecipanti.

e.    Ogni scuola ha facoltà di far partecipare quante sezioni ritenga opportuno.

f.    Le scuole secondarie di 1° grado e quelle di 2° grado hanno facoltà di selezionare tra le classi gruppi di

       studenti che lavorino sul tema prescelto, purché i nomi dei partecipanti siano comunicati al Comitato.

g.    I contributi sono ad uso delle classi interessate nel suddetto anno accademico, finalizzati alla loro

       programmazione didattica, affinché  la stessa sia possibile senza oneri, diretti o indiretti, per la scuola .

 

3.    Norme generali e progetti

a.    Per le scuole primarie il  progetto generale dovrà riguardare:  Protagonisti del Risorgimento nella tua

       realtà territoriale per un’Italia indipendente e unita.

b.    Per le scuole secondarie di 1° e 2° grado il progetto generale dovrà riguardare: la musica nel Risorgimento incitava verso gli alti ideali di indipendenza e libertà, alimentando sogni e speranze, a partire dal ”Va Pensiero” fino all’ “Inno di Mameli

c.   Ogni Istituto che intende partecipare deve comunicare, entro il 24 ottobre 2016 per lettera, fax, e-mail

      l’accettazione del presente regolamento e il nome dell’Insegnante referente. 

d.   Ogni scuola elabora in forma autonoma un progetto adeguato al proprio livello scolastico:  

       primario o secondario di 1° e 2° grado.

e.       Potranno essere programmati incontri con personalità di rilievo, proiezioni, attività musicali, teatrali,

      dibattiti, visite guidate, ricerca e acquisto di materiali opportuni, ecc…, funzionali all’educazione,

      e alla formazione sul tema risorgimentale nei suoi riflessi locali, nazionali o internazionali.

Entro il 16 dicembre 2016 dovranno essere presentati al Comitato e in  forma scritta:

·         I progetti elaborati dalla scuola, nelle loro linee essenziali ma chiare;

·         le sezioni con i nomi degli alunni, e i nomi degli insegnati coinvolti in ciascuna sezione.

Entro il 14 gennaio 2017, dopo la valutazione dei progetti da parte della Commissione esaminatrice, sarà

comunicato ad ogni singola scuola l’importo effettivo aggiudicato, secondo i criteri indicati all’art. 2 a.

         

 

4.    Presentazione elaborati e norme finali

a.        Il Comitato si rende disponibile ad incontri, su richiesta delle scuole, al fine di precisare meglio le artico-

       lazioni del presente Regolamento e le singole modalità di erogazione del contributo, nonché di recepire i

       suggerimenti atti a migliorare la proposta e la valorizzazione dei lavori progettati.

 

b.   A partire dal 25 gennaio 2017,  la scuola, che ne motivi la necessità, dopo aver adempiuto a quanto

      previsto all’art. 4 c-d.  potrà usufruire di un anticipo del 30% dell’importo assegnato.                                           

c.    Il saldo dell’importo dovuto avverrà dopo che siano state rispettate le seguenti condizioni generali:

·         presentazione, entro il  15 aprile  2017, del lavoro svolto, corredata dalla indicazione di scuola e plesso e dalla descrizione dettagliata comprendente il numero delle classi, degli insegnanti coinvolti e il numero e gli elenchi degli alunni.  La relazione dovrà essere sottoscritta dagli insegnanti che hanno partecipato al progetto medesimo.

a.    Gli elaborati vanno consegnati all’indirizzo del Comitato di cui al punto 6;

·         partecipazione alla cerimonia collettiva di premiazione degli alunni/studenti aderenti che si svolgerà tra  martedì 2 e martedì 9 maggio 2017 con la consegna di appositi attestati, in luogo da definire.

d.   Tutti gli elaborati presentati restano di proprietà del Comitato.  Rimangono a disposizione delle scuole

       stesse e di altri Enti  per  eventuali iniziative culturali, purché al termine delle stesse siano restituiti al

       Comitato.

e.   

f.        E’ intenzione del Comitato valorizzare l’impegno di ogni singola scuola attraverso: 

-     una eventuale mostra appositamente allestita in luogo da stabilire, dove siano esposti  i lavori realizzati.  

       Al fine di poter  dare agli elaborati presentati  il dovuto rilievo di esposizione nella mostra, è auspicabile

       che tali lavori, se redatti in forma multimediale, siano comunque riprodotti  in forma cartacea e pertanto

       esponibili in permanenza al grande pubblico.

-      un Albo di Merito dove saranno elencati in ordine alfabetico gli Insegnati coinvolti nel Progetto.

       Tale Albo sarà pubblicato nel “quaderno” sotto descritto

f.   Come ogni anno, sarà prodotto un  “Quaderno” (edizione 2017) delle attività svolte e/o promosse dal

     Comitato. In esso, in riferimento al presente bando, saranno riportati: le sezioni impegnate e i relativi

     elenchi dei partecipanti.  Per le sezioni di cui disporremo di fotografie,   le stesse saranno riprodotte e

     descritte con  apposita didascalia.

g.  La consegna dei quaderni alle scuole avverrà a fine a.s., in data da concordare, alla presenza del

     Comitato, delle Autorità, della Stampa e delle TV locali.

 

5.    Convegni: partecipazione didattica

a.    Il Comitato intende promuovere convegni e presentazione di atti di convegni, conferenze e tavole

       rotonde. Le date, appena disponibili, saranno comunicate alle scuole.

      Si intende, a scopo didattico favorire la partecipazione degli alunni delle scuole ai lavori del

      Comitato, secondo le modalità illustrate nel seguente comma c.

b.   la richiesta di partecipazione deve essere avanzata all’indirizzo del Comitato almeno 15 gg. prima della

      data del Convegno. 

 

     

6.   Indirizzo di recapito di tutte le corrispondenze  per il Comitato:

      COMITATO PER IL RISORGIMENTO, via dei Cordai, 33 II° p.    57121 LIVORNO.   

      Per contatto telefonico 0586-428078, 444238;    338.8737059    fax 0586-449406; 

                                                                                                                                                                                                 

          Il Presidente Amm. Luigi Donolo

            II responsabile Scuola  Prof. Pierfernando Giorgetti 

Revisione  del 26/5/2016